Insalata estiva di cetrioli

Insalata di cetrioli con pomodori, olive e feta

Una cosa è certa, con il primo caldo si ha sempre il desiderio di sentirsi leggeri e in forma. La prova costume è quasi sempre una lotta al centimetro. L‘insalata estiva di cetrioli, pomodori, olive taggiasche e feta è un’ottimo piatto per saziare la fame, mantenendo in forma il fisico.

Il cetriolo appartiene alla stessa famiglia del melone e della zucca, ed è il frutto di una pianta erbacea annuale. La polpa è biancastra e croccante, ha semi commestibili ed è ricoperta da una buccia verde brillante. E’ un’ottima fonte di potassio, acido folico e vitamina C. Ha un’azione disintossicante, depurante e idratante per l’organismo.

Il pomodoro è il frutto di una pianta a cespuglio, che può anche essere rampicante. Ne esistono diverse forme e varietà:

da insalata quali il costoluto di Parma, il cuore di bue, il sardo camone e il Marmande.

I pomodori da insalata possono avere diversi colori, rosso, verde, arancione e giallo. E’ ricco di potassio, acido folico e vitamine A e C. Ha proprietà diuretiche, disintossicanti e remineralizzanti.

Le olive, di cui ho utilizzato la qualità taggiasca, contengono minerali e vitamine in quantità minima, un buon contenuto di grassi e ferro.

La feta  è un formaggio greco, a pasta semidura ma friabile, bianchissimo, leggermente salato è ottenuto con latte di pecora e caglio. Può anche contenere una percentuale di latte di capra. E’ priva di glutine.

Le proteine della feta sono altamente digeribili, con un elevato valore biologico, e sono ricche di amminoacidi essenziali.

Ingredienti per 2 persone:

2 cetrioli di grandezza media ben sodi – 6 pomodori qualità sardo o camone mezza cipolla rossa di Tropea – 100 gr. di feta – olive taggiasche denocciolate – mezzo limone – olio evo e sale q.b.

Tempo di preparazione: 5 minuti

Procedimento:

La preparazione è semplice e veloce:

pelare i cetrioli e tagliarli a cubetti. Ripetere la stessa operazione con i pomodori.

In una ciotola, versare i cubetti di cetrioli e pomodori, unirvi la cipolla di Tropea tagliata sottilmente, la feta a cubetti e le olive taggiasche.

pomodori olive e feta
pomodori olive e feta

Condire con olio, il limone e l’olio di oliva.

insalata estiva
insalata estiva

Piatto unico pronto in 5 minuti! Fresco, disintossicante, idratante!

 

 

 

 

 

Likes(2)Dislikes(0)

Carpaccio di pastrami

Carpaccio di pastrami con cavolo rosso e agrumi

Con l’arrivo del caldo si ha sempre più il desiderio di mangiare cose leggere e fresche e oggi ho voluto preparare un carpaccio di pastrami con cavolo rosso, melagrana e agrumi.

Consistenze differenti che si accompagnano egregiamente con la delicatezza e morbidezza del pastrami. Per avere qualche informazione in più vi rimando al sito http://www.boolarson.it/pastrami/

pastrami
pastrami

Il cavolo rosso, tagliato a striscioline sottili è ottimo da mangiare crudo. Ricco di potassio, acido folico, vitamina C e quando consumato crudo anche vitamina B6, ha proprietà remineralizzanti ed effetti positivi sull’ulcera gastrica.

Il melograno, è un alberello che può raggiungere i 7 metri di altezza. I suoi frutti, vengono chiamati melagrana, sono dei grani rossi, succosi e zuccherini. Ricchi di potassio, contengono vitamina C, acido pantotenico, sodio e niacina. La melagrana si utilizza come decoro per insalate, macedonie e il suo succo, molto rinfrescante è ottimo come base per granite, sorbetti e long drink.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr. di pastrami e fette – mezzo cavolo rosso – scorza di un arancia non trattata – mezza melagrana – un limone – 2 cucchiaini di senape in grani – olio evo e sale q.b.

Procedimento:

Con l’aiuto di una mandolina, tagliare a fette sottili il cavolo rosso, sciacquarlo sotto l’acqua fresca e asciugarlo molto bene.

cavolo rosso a striscioline
cavolo rosso a striscioline

Preparare delle striscioline molto sottili di scorza d’arancia e mettere da parte.

Prendere la melagrana, tagliarla a metà e con l’aiuto di un cucchiaio, battere sulla buccia in modo da far uscire i grani. (tenere da parte)

preparare la senape in grani con qualche goccia di limone e olio.

In una ciotola spremere un limone e il succo di mezza arancia, aggiungere un cucchiaino di sale e poi l’olio,aggiungere le scorze di arancia. Emulsionare molto bene il tutto e condire il cavolo rosso.

A questo punto si può procedere alla preparazione del piatto:

sistemare da una parte il cavolo rosso condito e mischiarvi i chicchi di melagrana

preparare le fettine di pastrami sulle quali andranno messi alcuni chicchi di melagrana e qualche goccia di senape condita

decorare con qualche fagottino di piadina glutenfree

fagottini di piadina
fagottini di piadina

Il carpaccio di pastrami con cavolo rosso, melagrana e agrumi è ottimo come piatto unico a pranzo oppure come antipasto!

logo-boolarson-senza-ombra

 

carpaccio di pastrami
carpaccio di pastrami
Likes(2)Dislikes(0)

Gnocchi zucchine e speck

Mamma, oggi cosa si mangia?

Le mamme lo sanno, la giornata con i figli è sempre scandita da domande, a cui, volenti o nolenti bisogna dare una risposta.

Una di queste è ‘mamma cosa si mangia?’ Se contiamo i giorni in un anno e li moltiplichiamo per il numero di pasti, va da sé che dare una risposta che possa generare entusiasmo e approvazione non è sempre facile. I gnocchi fatti in casa, sono un piatto che comunque riscuote successo. Sono versatili per quanto concerne il condimento, al pesto, al pomodoro, con il ragù, le verdure, il pesce….

Saper fare i gnocchi è un jolly che può essere utile in diverse occasioni.

Sono semplici da preparare e se non si è dei patiti dell’estetica, per cui anche se non hanno una forma perfetta non è un dramma, sono anche molto veloci.

Oggi vi propongo una ricetta con zucchine e speck, ma ripeto si possono condire in svariati modi. Ovviamente li preparerò glutenfree, ma come per tutte le mie ricette si possono preparare anche con glutine.

Ingredienti per 5 persone:

800 gr. di patate, corrispondono a circa 6/7 patate di media grandezza – 400 gr. di farina glutenfree (utilizzo sempre la http://www.nutrisi.it/) – 1 uovo intero – 4 zucchine medie – 150 gr. di speck a cubetti – aglio – olio di oliva e sale q.b.

Tempo di preparazione 40 minuti circa.

Procedimento:

Per prima cosa bisogna lessare le patate, io lo faccio con la buccia, in questo modo assorbono meno acqua durante la cottura e i gnocchi saranno più sodi. Mi sono trovata benissimo con le patate nuove, rimangono più compatte. Una volta cotte, vanno schiacciate con lo schiaccia patate. Importante: per la buona riuscita dei gnocchi lavorare le patate sempre a caldo!

Anche l’impasto dei gnocchi lo faccio con il http://www.kenwoodworld.com/it-it/all-products/impastatrici-planetarie/cooking-chef ma anche a mano il risultato sarà ottimo.

Mettere le patate schiacciate e un cucchiaino di sale nella planetaria, aggiungere la farina e iniziare a impastare, non appena inizia a compattarsi aggiungere l’uovo.

Impasto dei gnocchi
Impasto dei gnocchi

Con i quantitativi che ho usato, e lavorando il tutto a caldo, non ho neanche dovuto aggiungere farina sulla spianatoia. Prendere parti dell’impasto e formare dei cilindri del diametro di 1 cm. Con un coltello tagliare dei gnocchi sempre di 1 cm.

gnocchi
gnocchi

Volendo,  passando i lembi di una forchetta, si possono arrotolare dandogli una forma particolare. Personalmente salto quest’operazione.

Preparare un piatto, coperto con carta forno e sistemarvi i gnocchi che mano a mano andrete a preparare. La carta forno è utile e permette ai gnocchi di non attaccarsi, anche quando andranno messi in acqua a bollire, con l’ausilio della stessa si potranno rovesciare nella pentola agevolmente.

Una volta pronti tenere da parte.

Preparazione del condimento:

Tagliare le zucchine a dadini. In una padella antiaderente mettere dell’olio di oliva e un paio di spicchi di aglio (per chi non lo amasse si può non usare).

Iniziare a rosolare aggiungendo i dadini di speck, appena saranno croccanti unire anche le zucchine. Cuocere per 7/8 minuti. A fuoco spento salare a piacimento. Essendo lo speck già salato, personalmente non aggiungo sale.

speck e zucchine
speck e zucchine

Mettere una pentola di acqua salata a bollire, non appena giunta a bollore mettervi una parte dei gnocchi, che appena saliranno a galla saranno cotti. Con l’aiuto di una schiumarola, scolarli e metterli nella padella con le zucchine e lo speck, a cui avrete aggiunto una noce di burro (facoltativa). Accendere il fuoco e spadellarli fino a che avrete completato tutta la cottura dei gnocchi.

spadellata di gnocchi
spadellata di gnocchi

A questo punto si può procedere con la preparazione dei piatti, e per chi lo desiderasse si può aggiungere del parmigiano o qualche foglia di basilico.

gnocchi zucchine e speck
gnocchi zucchine e speck

 

 

 

Likes(4)Dislikes(0)

Piadina glutenfree con pastrami

Cosa metto nella piadina oggi?

Oggi variare il menù, cercando di rinnovare quello che si mangia, non è più un problema. Abbiamo a disposizione alimenti da ogni parte del mondo. Essendo una persona curiosa e amante della sperimentazione in cucina, non sapendo come farcire la piadina per il pranzo e stufa dei soliti salumi, sotto consiglio di un’amica, ho voluto provare il pastrami. 

pastraMì intero
Pastrami intero

 

“Il Pastrami  è una ricetta per la preparazione di brisket di manzo marinato, speziato, affumicato e leggermente cotto al vapore.
Il taglio di carne utilizzato è la punta del petto, o brisket, largamente impiegato anche nella cucina kosher internazionale.
Il pastrami, oggi, oltre che in Medio Oriente, è molto diffuso nel Mid-West degli U.S.A. e nei paesi anglosassoni.” Inoltre quello che ho provato è naturalmente privo di glutine, e quindi adatto ad un’alimentazione glutenfree.

 Per chi volesse approfondire, vi rimando al sito del prodotto:

http://www.boolarson.it/pastrami/

Per preparare un pasto equilibrato ho voluto arricchirlo con verdure fresche di stagione:

zucchine, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, sono un ortaggio reperibile tutto l’anno, sono ricche di rame, potassio, acido folico, acido pantotenico, provitamina A e vitamina C. Le zucchine si possono consumare sia crude che cotte. Per consumarle crude la varietà che prediligo è la zucchina chiara, la cui buccia risulta essere più dolce e delicata.

finocchi, appartenenti alla famiglia delle Ombrellifere, i finocchi sono commestibili in ogni loro parte (foglie per aromatizzare, stelo e bulbo).

Crudi, sono un’ottima fonte di potassio, magnesio, calcio, fosforo, acido folico e vitamina C. Ha inoltre proprietà diuretiche, antispasmodiche ed effetti positivi sui disturbi gastrici.

Cotti, sono ottimi conditi con semplice olio di oliva e limone, oppure con burro fuso e parmigiano gratinati al forno.

Ingredienti: pastrami a fette, 2 zucchine medio piccole, 1 finocchio, mezza arancia, un lime, olio di oliva, sale q.b. per la piadina vi rimando alla mia ricetta piadina senza glutine

Procedimento:

Iniziamo con il preparare le verdure: tagliare i finocchi e le zucchine a fettine sottili, se avete una taglierina, quest’operazione sarà veloce e semplice.

zucchine a fette sottili
zucchine a fette sottili
finocchi tagliati sottili
finocchi tagliati sottili

 

 

 

 

 

Preparare una padella antiaderente dove andranno grigliate le zucchine, 3 minuti per parte.

zucchine alla griglia
zucchine alla griglia
salsa arancio e lime
salsa arancio e lime

 

 

 

 

 

Nel frattempo preparare la salsa che condirà le verdure, in una ciotola mettere mezzo cucchiaino di sale, il succo di un lime, e il succo di mezza arancia, iniziare a mescolare e piano piano aggiungere l’olio di oliva, alla fine dovrà avere una consistenza quasi cremosa. Condire i finocchi e le zucchine grigliate. Mettere da parte.

Prendere il pastrami.

pastraMì a fette
pastrami a fette

Procedere con la preparazione della piadina

piadina cotta
piadina cotta

Quando tutti gli ingredienti saranno pronti si può procedere con la preparazione del piatto:

tagliare la piadina a metà, sgocciolare bene le zucchine a fare un primo strato, aggiungere le fette di pastrami, coprire con il finocchio, altre fette di pastrami ed eventualmente aggiungere ancora qualche zucchina.

piadina glutenfree con Pastrami e verdure
piadina glutenfree con Pastrami e verdure

La piadina con Pastrami glutenfree è pronta!

BoolArson
BoolArson
Likes(5)Dislikes(0)