8 Marzo

Non ho mai veramente festeggiato l’8 Marzo…ho sempre ricevuto fiori e auguri, ma non mi sono mai soffermata sul vero valore di questa giornata. Ho sempre pensato che la donna andasse festeggiata sempre, ogni giorno dell’anno. Questa volta, però, ho pensato che la fortuna, di essere una donna amata, rispettata, sicura, non sia la stessa condizione di molte altre donne nel mondo. Allora ho voluto dedicare a mio modo, come il mio cuore sa fare, una torta a tutte le donne. Una torta preparata con amore, con rispetto e con gioia, come la vita di ogni donna dovrebbe essere.

E’ una versione rivisitata della ben più famosa Cheesecake, una versione senza glutine, che può anche essere preparata in modo tradizionale. Avrei deciso di chiamarla Torta 8 Marzo!

Torta 8 marzo

INGREDIENTI:

Per la base: pasta frolla, nel nostro caso senza glutine, per la ricetta vedere il link: http://wp.me/p7iFNf-3N

Per la crema: 200 gr. di ricotta di mucca ben sgocciolata – 130 gr. di philadelphia – 100 gr. di zucchero a velo – 400 ml. di panna da montare – 12 gr. di gelatina in fogli (senza glutine)

Per decorare: 4 vaschette di lamponi, che corrispondono più o meno a 500 gr. di lamponi. Nel caso voleste realizzare anche il fiore: un mango – un kiwi – una fragola

Tortiera a cuore.

PROCEDIMENTO:

Preparare la base di pasta frolla o utilizzarne una già pronta.

Mettere la carta forno sulla base della nostra tortiera e stendervi sopra l’impasto, lo spessore deve essere molto basso. Coprire con carta forno e con dei piccoli pesi (fagioli o pasta) mettere in forno statico a 180 gradi per 20 minuti. Togliere la carta forno che ricopriva la nostra base e rimetterla in forno per altri 5/7 minuti. A cottura ultimata, sfornare e lasciar raffreddare.

Nel frattempo preparare la crema. Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda.

In una ciotola montare la panna a neve ben ferma, avendo cura di conservarne 4 cucchiai senza montarla (ci servirà per sciogliere la gelatina). Per questa operazione ed anche la successiva, mi avvalgo del Kenwoodcooking chef http://www.kenwoodworld.com/it-it , ma un paio di fruste svolgeranno lo stesso compito egregiamente. Mettere in frigorifero fino al momento del suo utilizzo.

In una ciotola amalgamare la ricotta con il philadelphia e lo zucchero a velo, fino a farla diventare una crema omogenea.

Riscaldare i cucchiai di panna, senza farla bollire; strizzare i fogli di gelatina tra le mani per togliere l’acqua e aggiungerli alla panna calda, girare per far sciogliere la gelatina.

Aggiungere la panna montata al composto di ricotta, philadelphia e zucchero, con delicatezza, mescolando per incorporare aria dal basso verso l’alto. Aggiungere, mescolando allo stesso modo la gelatina sciolta precedentemente nella panna. Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Per avere una forma perfetta, prima di mettere la crema sulla nostra base fredda, dobbiamo imburrare leggermente i bordi della nostra tortiera. A questo punto disporre il composto in uno strato uniforme sopra la base di pasta frolla, livellare con una spatola o un cucchiaio e riporre a raffreddare in frigo per almeno 8 ore o se avete meno tempo in freezer per un paio d’ore.

Passato questo tempo coprire con i lamponi. Et voilà la nostra torta è pronta!

Va conservata in frigorifero fino al momento di essere servita.

Per la preparazione del fiore: tagliare delle fettine sottili di mango. Preparare dei piccoli bastoncini di kiwi, avendo l’accortezza di eliminare tutti i semi. fare la stessa operazione con la fragola eliminando l’eventuale parte bianca.

IMG_4008

 

Likes(1)Dislikes(0)

Base di pasta frolla senza glutine per crostate e biscotti

La base di pasta frolla senza glutine è un jolly al quale non si può rinunciare se si vogliono preparare crostate, biscotti e pasticcini. Si conserva in frigorifero già pronta per un paio di giorni e può essere utilizzata per un dolce dell’ultimo minuto. Bastano burro, nel nostro caso farina senza glutine, uova e zucchero per realizzare quello che più ci piace.

Oltre a essere molto veloce da preparare, il tempo di cottura non supera i 30 minuti. Quindi in un’ora al massimo potrete realizzare biscotti, tartine di marmellata, pasticcini etc…

 Ingredienti:

300 gr. di farina senza glutine (100 gr. di farina di riso, 150 gr. di farina senza glutine per pane, 50 gr. di farina di mais fioretto) – 125 gr. burro – un uovo+ un tuorlo – 150 gr. di zucchero – un cucchiaino di estratto di vaniglia o vanillina – un pizzico di sale

Devo fare una doverosa premessa, per tutte le mie preparazioni, siano esse dolci o salate, avendo il Kenwoodcooking chef, lo utilizzo sempre. Anche nella preparazione della pasta frolla, io metto tutti gli ingredienti nella macchina e alla fine ho il mio panetto ben amalgamato, morbido, compatto, perfetto. La spiegazione della preparazione è senza l’utilizzo di alcuna impastatrice.

Preparazione:

Prendete il burro e lasciatelo fuori dal frigo finché non raggiunge la temperatura ambiente. (se utilizzate un’impastatrice, potrete tranquillamente saltare quest’operazione). Tagliatelo a pezzetti e mettetelo in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e cominciate a lavorare l’impasto.  Continuate a impastare finché non otterrete quasi una crema.

Aggiungete le uova e continuate a mescolare con un cucchiaio.

Quando le uova si saranno amalgamate, cominciate a versare le farine e il pizzico di sale. L’importante è che non si creino grumi, quindi quest’operazione va fatta con estrema cura. Io aggiungo sempre anche un cucchiaino di estratto di vaniglia, conferisce un ottimo sapore al nostro impasto. Compattate il tutto e avvolgetelo nella pellicola.

A questo punto, mettete in frigorifero per una ventina di minuti e poi potrete lavorare l’impasto per preparare deliziosi biscotti, o una crostata di marmellata e se avete più tempo a disposizione anche un’ottima torta farcita di crema o ganache al cioccolato.

La pasta frolla va sempre cotta a 180° possibilmente in forno statico per una ventina di minuti. Nel caso di biscotti il tempo si riduce a 10/15 minuti al massimo.

impasto frolla
Frolla pronta per essere lavorata
Likes(0)Dislikes(0)

Bon bon al cioccolato

I miei figli amano i dolci, e il cioccolato di cui anch’io ne vado ghiotta. Ecco che allora, molto spesso mi avvalgo di “avanzi” per preparare dei fine pasto gustosi e appaganti in pochissimo tempo.

Quando ho preparato i pasticcini ‎mi è avanzata la crema al cioccolato senza glutine e senza lattosio.

Per gli ingredienti e la preparazione della crema vedere la ricetta: http://mammesenzaglutine.it/2016/03/02/la-merenda-e-ugu…-sono-molteplici/

Mettete la crema rimasta in una ciotola in frezzer per almeno 30/40 minuti. La crema deve avere un’altezza di un paio di cm. Rovesciare la crema fredda su un piatto cosparso di cacao amaro in polvere. Prendere un cilindro da cannolo e infilandolo nella crema estrarre una pallina che metterete su un piatto freddo.

Bonbon al cioccolato

cannoli

Ripetere la stessa operazione più volte fino a creare il numero di palline desiderate. Cospargere con cacao amaro in polvere setacciato e riporre in frezeer per 10 minuti. Staccare le palline, decorarle con un lampone e servire i bon bon ai commensali!

Una volta preparati, prima di essere serviti i bon bon vanno conservati in frigorifero per mantenere la giusta consistenza.

Buon bon bon a tutti!

Bonbon al cioccolato
Bonbon al cioccolato
Likes(0)Dislikes(0)

La merenda è uguale per tutti!

Mi è capitato molte volte di accompagnare mia figlia a feste in cui sempre più bambini avevano intolleranze o allergie a qualche alimento. I buffet ben allestiti con leccornie varie, merende di ogni tipo erano inaccessibili per gli intolleranti…..bimbi con merendine confezionate, diverse da quelle che i compagni di festa potevano mangiare…..ho visto negli occhi un pò di rassegnazione e anche di tristezza…e allora mi son detta “eh no” i bimbi devono essere tutti uguali! Stessa estetica contenuto diverso! Oggi in occasione di una merenda tra amiche ho voluto preparare i pasticcini uguali per tutti, intolleranti al glutine, intolleranti al lattosio!!! E anche per chi intolleranze non ne ha!

Devo dire che la ricerca degli ingredienti giusti non è stata cosa facile. Molte farine senza glutine, in realtà possono contenere tracce di lattosio. Sono riuscita comunque a trovare un buon mix ed ecco la mia ricetta:

Pasticcini cioccolato e lamponi

Ingredienti:

Impasto base per i pasticcini:

100 gr. farina per pane/dolci senza glutine e senza lattosio (io ho utilizzato la Schar) – 100 gr. farina di riso – 100 gr. farina di mais fioretto – 150 gr. zucchero 150 gr. di burro vegetale (io ho utilizzato burro alla soia)  – 2 tuorli – un pizzico sale

Per la crema al cioccolato: 

200 ml. di crema di riso – 50 ml. di latte di riso – 30 gr. di burro vegetale alla soia – 300 gr. di cioccolato fondente senza glutine, senza lattosio

Per decorare:

lamponi e fragole

Procedimento:

Per prima cosa preparare la base mescolando le farine, il pizzico di sale, lo zucchero. Unire il burro vegetale a pezzetti e per ultimi i tuorli. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgete il composto ottenuto nella pellicola e mettete in frigorifero per 40/50 minuti. Il burro/margarina vegetale, a differenza del classico burro rimane più morbido e quindi non spaventatevi se l’impasto risulterà cremoso, stando in frigorifero acquisterà maggior consistenza. Per la preparazione io utilizzo Kenwood cooking chef (per me un valido aiuto per dimezzare i tempi e la fatica), ma qualsiasi mixer assolve egregiamente il compito, mani comprese!

Accendere il forno statico a 180°.

Data la particolare consistenza degli impasti fatti con la farina senza glutine, al momento della stesura (vale per qualsiasi impasto) , ricopro la superficie dove andrò a lavorare con un foglio di pellicola, sul quale metto l’impasto, che ricopro a sua volta con pellicola e che poi stendo con il mattarello. Questo metodo aiuta a compattare molto bene l’impasto, a livellarlo e a non farlo attaccare al mattarello, evitando l’aggiunta di altra farina, che renderebbe il prodotto finale troppo secco e asciutto.

Una volta che l’impasto ha raggiunto la giusta consistenza, prendetene un pezzetto (grandezza di una grande noce) e mettetelo nella formina, per far si che non si gonfi durante la cottura, ricoprite con piccoli pezzetti di carta forno su cui metterete qualche peso (fagioli, pasta, etc…). Io ho preparato tanti quadratini di carta forno che utilizzo diverse volte.

Mettete in forno per 20/25 minuti, fino a che saranno ben dorati. fateli raffreddare completamente.

Nel frattempo preparate la crema al cioccolato, mettendo la panna vegetale, il latte di riso e il burro in un pentolino che porterete quasi a bollore. Una volta raggiunto il bollore, spegnete, aggiungete tutto il cioccolato a pezzetti e mescolate fino a quando non sarà sciolto. Lasciar intiepidire. Per avere la giusta consistenza e accellerare i tempi, si può tenere in frigorifero per un’oretta prima di utilizzarla.

Il quantitativo che ho fatto, mi è avanzato e ciò mi ha permesso di preparare dei bocconcini di cioccolato, che spiegherò in questa ricetta:  http://mammesenzaglutine.it/2016/03/02/bon-bon-al-ciocc…io-senza-glutine/

Quando i pasticcini saranno freddi, mettete un cucchiaino di crema al cioccolato, riporre in frigorifero per un’ora. Passato il tempo decorare con i lamponi e le fragole.

Pasticcini e biscotti
Pasticcini e biscotti

 

 

 

 

 

Likes(0)Dislikes(0)